I presidi nelle transazioni internazionali aventi ad oggetti le merci a c.d. uso duale

container-2437260_960_720

La disciplina normativa dell’antiriciclaggio e del contrasto al terrorismo non solo ha occupato un ruolo sempre più importante nell’industria bancaria ma anche più in generale in tutte le attività finanziarie ed economiche tra cui quelle del settore produttivo.

La riattivazione delle sanzioni commerciali nei confronti dell’Iran ha nuovamente evidenziato la rilevanza del tema legale dei materiali a c.d. uso duale nelle operazioni verso paesi a rischio di terrorismo.

Le merci a uso duale sono tutti quei beni e tecnologie, oggetto di transazioni commerciali, che hanno una specifica destinazione d’uso per scopi civili, i quali tuttavia potrebbero essere potenzialmente anche sfruttati per l’utilizzo, la produzione e lo sviluppo di attrezzature militari (quali ad esempio armi chimiche, biologiche o nucleari): sono beni che si differenziano dai classici equipaggiamenti militari poiché la loro natura gli permette di avere un utilizzo duplice ossia un utilizzo indiretto a scopo bellico.

Si tratta di beni che normalmente sono impiegati per scopi civili, che ipoteticamente potrebbero essere utilizzati per scopi militari, come la realizzazione di armamenti o lo sviluppo di programmi nucleari o di tipo bellico fino ad arrivare alla creazione di armi di distruzione di massa; sono perciò sottoposti a controlli rafforzati rispetto a quelli di utilizzo esclusivamente civile.

La merce oggetto di transazioni internazionali può essere classificata nelle seguenti macro categorie:

  • embargata: la cui esportazione, verso particolari paesi, è proibita;
  • oggetto di autorizzazione: soggetta ad autorizzazione ministeriale ai fini dell’esportazione;
  • ad uso duale in senso stretto: richiede una specifica analisi al fine di accertare se si tratta di materiali dual use a tutti gli effetti oppure di merce “correlata”;
  • non proibita: classificata a libera esportazione.La normativa si occupa dell’applicazione dei seguenti presidi di controllo per garantire la sicurezza degli scambi commerciali internazionali prevedendo particolari autorizzazioni da parte delle autorità per poter esportare tali beni:

Relativamente ai presidi di controllo delle esportazioni di beni ad Uso duale la normativa di riferimento è il Reg. 2009/428/UE – corredato da un lungo elenco di materiali sottoposti a specifica autorizzazione per essere esportati verso uno stato terzo – che istituisce un regime comunitario di controllo delle esportazioni, del trasferimento, dell’intermediazione e del transito di prodotti a duplice uso modificato dal Reg. 2014/599/UE.

La normativa si occupa dell’applicazione dei seguenti presidi di controllo per garantire la sicurezza degli scambi commerciali internazionali prevedendo particolari autorizzazioni da parte delle autorità per poter esportare tali beni:

  • due diligence su paese: la verifica si basa nell’accertare se il paese destinatario del bene oggetto della transazione commerciale sia una nazione potenzialmente a rischio di terrorismo ovvero si inserito all’interno di black lists pertanto classificato come paese embargato o attenzionato da parte della comunità internazionale;
  • due diligence su merce: la verifica si basa nell’accertare se la transazione commerciale è relativa a merce embargata, a libero scambio, ad uso duale ovvero merce soggetta a autorizzazione ministeriale. Per svolgere tale tipologia di controllo è utile consultare la documentazione di accompagnamento della merce come il Documento Accompagnamento Esportazione;
  • due diligence su utente finale: la verifica si basa nell’identificare l’end user / beneficial owner relativa al cliente estero destinatario della merce. Il nominativo identificato dovrà poi essere sottoposto a approfondimenti attraverso la consultazione di liste internazionali contenenti l’elenco di soggetto attenzionati ovvero in regime di black lists: la presenza di persone fisiche all’interno di tale elenco deriva dal fatto che questi soggetti sono stati coinvolti in vicende relative ad attività quali criminalità, droga, narcotraffico, terrorismo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...