Pubblicato il Rapporto Annuale UIF

fbi-3026206_960_720

L’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (UIF) ha recentemente pubblicato il Rapporto Annuale sull’attività svolta nel corso del 2018.

L’UIF è l’unità centrale nazionale con funzioni di contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, istituita presso la Banca d’Italia dal D. Lgs. 231/2007, in conformità di regole e criteri internazionali che prevedono la presenza in ciascuno Stato di una Financial Intelligence Unit, dotata di piena autonomia operativa e gestionale.

La UIF riceve e acquisisce informazioni riguardanti ipotesi di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo principalmente attraverso le segnalazioni di operazioni sospette trasmesse da intermediari finanziari, professionisti e altri operatori; ne effettua l’analisi finanziaria, utilizzando l’insieme delle fonti e dei poteri di cui dispone, e ne valuta la rilevanza ai fini dell’invio ai competenti Organi investigativi e giudiziari, per l’eventuale sviluppo dell’azione di repressione.

Dal momento che, secondo l’UIF, “in Italia il rischio di riciclaggio, secondo il recente aggiornamento dell’analisi condotta dal Comitato di Sicurezza Finanziaria (National Risk Assessment), continua a essere molto significativo a causa della rilevanza delle minacce e delle criticità nel sistema economico-sociale”, sono stati rilevati importanti progressi rispetto alle valutazioni effettuate negli anni precedenti, soprattutto con riferimento alle segnalazioni di operazioni sospette.

La collaborazione attiva ha continuato ad assumere dimensioni crescenti. L’aumento delle segnalazioni di operazioni sospette ha richiesto il continuo affinamento dei processi e degli approcci per assicurare tempestività e accuratezza delle analisi.

La progressiva diversificazione tipologica dei segnalanti e l’aumento del loro numero ha indotto l’UIF a ricercare metodologie di analisi differenziate per sfruttare al meglio i contributi della collaborazione attiva, anche di provenienza non bancaria.

È stato ulteriormente sviluppato il ricorso ai modelli comportamentali e alle analisi aggregate, specie in ambiti, come quello dei money transfer, in cui le singole operazioni segnalate sono di importo contenuto ma, per la loro numerosità e frequenza, possono rappresentare componenti di attività altamente rischiose.

Le segnalazioni analizzate e trasmesse agli Organi investigativi hanno superato quelle ricevute e gli esiti investigativi confermano l’utilità delle analisi condotte, che hanno sovente determinato l’avvio di indagini di particolare importanza, anche in tema di corruzione e di criminalità organizzata.

Un approccio maggiormente proattivo è stato adottato dall’Unità nell’esercizio del potere di sospensione di operazioni sospette il cui iter è stato in diversi casi avviato d’ufficio.

Si sono intensificati i rapporti di collaborazione con le Procure e con gli Organi investigativi con riferimento a un ampio spettro di fattispecie criminali. Il pieno avvio degli scambi con la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, introdotti dalla riforma della normativa antiriciclaggio, consente alla Procura Nazionale di ottenere rapidamente informazioni utili ai fini dell’esercizio delle proprie potestà di impulso e coordinamento e all’UIF di acquisire sui nominativi segnalati dati rilevanti, di notevole importanza per l’impostazione delle analisi.

L’attività dell’UIF è stata volta a cogliere e approfondire i cambiamenti sui mercati finanziari e le nuove vulnerabilità. Ciò ha richiesto di affinare le conoscenze specialistiche su prodotti, strumenti e minacce, in modo da fronteggiare adeguatamente le nuove complessità. Ciò ha consentito di

  • aprire spazi di confronto con gli operatori per conoscere più a fondo le caratteristiche dei settori emergenti e condividere le metodologie per un più efficace contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo;
  • focalizzare l’attenzione sulle caratteristiche delle operazioni sospette in criptovalute segnalate anche in considerazione dell’estensione, attuale e prospettica, degli obblighi segnaletici ai diversi attori di tale sistema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...