Il modello di organizzazione, gestione e controllo secondo Assonime

train-4651062_960_720

L’Associazione fra le Società Italiane per Azioni (Assonime), prendendo le mosse da un provvedimento della Suprema Corte (Cass. Pen., 43656/2019) ha recentemente pubblicato un documento che analizza la “La centralità del modello organizzativo nel sistema 231/2001”.

La pronuncia, che conferma quanto stabilito dalla Corte d’Appello di Roma in parziale riforma di una sentenza del Tribunale capitolino, stabilisce che in caso di sussistenza del Modello 231 lo stesso deve non solo essere conforme alle norme ma deve essere “stato efficacemente attuato o meno nell’ottica prevenzionale” prima del verificarsi dell’evento lesivo rilevante ai fini dell’art. 6 D.Lgs. 231/2001.

La sentenza degli Ermellini ribadisce un principio ormai consolidato nella giurisprudenza della Corte che, al riguardo, si era già espressa in tema di responsabilità degli enti derivante da reati colposi di evento in violazione della normativa antinfortunistica (Cass. Pen., 29538/2019).

L’Assonime ha inteso evidenziare che non è possibile condannare l’impresa per il solo fatto che sia stato commesso un reato al suo interno e che, al contrario, il giudice deve verificare in modo puntuale:

  • se esiste un modello organizzativo;
  • se è conforme alle norme;
  • se è stato efficacemente attuato al fine della prevenzione, prima della commissione del reato;
  • e qual è l’interesse o il vantaggio che concretamente è derivato all’impresa dal reato.

In secondo luogo, si è voluto sottolineare come la Suprema Corte abbia riconosciuto la piena compatibilità dei reati colposi con il presupposto oggettivo della responsabilità dell’impresa ed abbia individuato in concreto alcune ipotesi in cui tale presupposto può ritenersi soddisfatto.

Le imprese che hanno adottato un Modello di organizzazione, gestione e controllo con funzioni di prevenzione e contrasto dei reati sanzionati dal D. Lgs. 231/2001 hanno, pertanto, l’obbligo di aggiornare la propria normativa interna tenendo conto della portata di questa pronuncia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...